Dal 1995 tanti interventi svolti.
A buon titolo possiamo dirti, che “siamo Unici!”

Perché siamo Unici?

  1. Perché sappiamo creare climi favorevoli per l’apprendimento, per il lavoro di gruppo, per la trasformazione di conflitti, per il benessere. Rapidamente!
  2. Perché sappiamo sollecitare interazioni piene di energia, nella riflessione collettiva verso soluzioni complesse e condivise. Risvegliamo!
  3. Perché riusciamo a bonificare climi e ambienti, dentro la tempesta. Siamo facilitatori nati e allenati.
  4. Perché mettiamo in rete le persone, senza massicce ri-organizzazioni, né l’impiego di risorse inimmaginabili.

Io, Pino De Sario, col mio team, rappresentiamo la “casa madre italiana” della Facilitazione.

  • La facilitazione è nata qui e si è delineata col nostro modello.
  • Noi siamo i primi! Oggi un po’ tutti sono facilitatori.
  • Abbiamo una codifica originalissima di strumenti (50 tools).
  • Siamo presenti con 22 volumi nella letteratura in materia.
  • Ci fortifica il nesso stretto con Scuola Facilitatori (col suo Master-Face).

Gli ambienti dove operiamo sono:

il tavolo l’aula la linea le community i portali digitali

Scheda:

  1. Il nostro intervento e co-centrato su Produzione e Partecipazione, Fare e Parlare.
  2. Riusciamo a risvegliare il senso delle produzioni ma anche alle emozioni.
  3. La Facilitazione è strategica per il team, le convergenze mentali, il prodotto.
  4. Con la formazione accompagniamo i ruoli tecnici a diventare “facilitatori” (capi, project, Hr).
  5. Sappiamo bene che le “prediche” non funzionano, serve sostituirle con delle buone “pratiche”.
  6. Pratiche-1 per: • Sintonizzare le parti • L’appartenenza • Ottimismo e flessibilità.
  7. Pratiche-2 per: • Intercettare le preoccupazioni • Contenere caos e rigidità • Trasformare criticità.
  8. Pratiche-3 per: • Gestire gli errori • Aumentare il commitment aziendale • Coltivare la fiducia • Alimentare mentalità • Ingrandire le capacità riflessive.
  9. La Facilitazione è sinonimo di intervento diretto: entrare cioè nel centro del problema e della preoccupazione e da lì trovare nuove risorse generative per saltare alle soluzioni.
  10. Mettiamo in rete le persone, senza “un terzo” fanno molta e molta fatica di più.

CONTATTACI, RICHIEDI UNA CALL!

IL COINVOLGIMENTO AL CUBO
OGNI AZIONE LAVORATIVA SUBISCE TRE IMPULSI DIFFERENTI
DISTINGUERE SOGGETTI, RUOLI E FUNZIONI
L’INTELLIGENZA DI UNIRE, SERVE PER COLLEGARLI
SIAMO TUTTI DIFETTOSI E DISEGUALI
CI PIACCIONO DI PIÙ I “PONTIERI”, ANZICHÉ I PONTIFICATORI
È CHIAVE IL CALORE AZIENDALE
RAGGRUMIAMO IL SENTIMENTO DI UNIONE.
UNICI! PERCHÉ CONOSCIAMO BENE LE “STORTURE”…
CHE CI ATTRAVERSANO TUTTI, DAL PRIMO ALL’ULTIMO.

– Aggressività – Amarezza – Ansia – Antipatia – Approfittare – Attacco – Avversità – Avvilimento – Bugie – Colpa – Confusione – Congelamento – Contrapposizione – Costrizione – Critiche – Danno – Debolezza – Declino – Delusione – Derisione – Difese – Difficoltà – Disaccordo – Disarmonia – Disgusto – Disimpegno – Disinteresse – Disonestà – Disprezzo – Distruzione – Errore – Esagerazione – Esasperazione – Fuga – Goffaggine – Impotenza – Impulsività – Incapacità – Incoerenza – Incuria – Indegnità – Indifferenza – Inganno – Ingratitudine – Insensibilità – Insuccesso – Insulto – Intransigenza – Ira – Lite – Malignità – Maltrattamento – Malumore – Malvagità – Mancanza – Mediocrità – Molestia – Negazione – Nervosismo – Ostilità – Ottusità – Paura – Perdita – Presunzione – Pretesa – Rabbia – Rassegnazione – Rifiuto – Rimprovero – Ritirata – Scontro – Sofferenza – Spegnimento – Stupidità – Tensione – Tormento – Tradimento – Umiliazione – Vendetta – Vergogna – Vigliaccheria – Volubilità