Flora srl, Pisa
Per quindici anni lo Studio ha introdotto i metodi in tutta l’azienda, un’azienda leader nel settore del benessere e della fitocosmesi. Comunicazione, leadership, riunioni efficaci, gestione delle emozioni, metodo antinegatività, costruzione del gruppo.
Monnalisa spa, Arezzo
Un lungo intervento formativo effettuato presso i capi e i responsabili, nel cambio di cultura delle risorse umane alle prese di un delicato passaggio da struttura familiare a organizzazione complessa.
Istituto Italiano di Project Management, Roma
I project manager nel loro complesso lavoro di tessitura e connessione di attori, progetti e relazioni non possono non essere dei “facilitatori”. Un ponte che si annuncia foriero di molti scambi e collegamenti.
Biblioteca San Giorgio, Pistoia
Formazione ai bibliotecari e al contempo creazione di uno spazio culturale al pubblico, sui temi delle competenze relazionali e della convivenza sociale. Sviluppo di un vero e proprio “alfabeto delle relazioni”, una nuova galleria di strumenti irrinunciabili per gli adulti, i genitori, i cittadini.
Provincia di Livorno Sviluppo
La Facilitazione esperta come corredo metodologico essenziale nei programmi di Diversity management nelle aziende.

Asl, Bologna
L’infermiere come professione sempre più articolata e complessa. Qui abbiamo messo in evidenza in particolare la parte metodologica dell’aiuto e dell’attivazione al servizio di un’azione educativa presso i pazienti cronici (l’educazione terapeutica).
Ospedale Pediatrico Burlo, Trieste
La Facilitazione esperta come nuova competenza chiave per medici, dirigenti, coordinatori e infermieri.

Associazione Italiana Bibliotecari, Toscana
Il bibliotecario, così come è alle prese con casi critici e di crescente complessità può diventare un facilitatore, apertura di un corso che si prospetta venga ripreso in altre regioni e agenzie.
Consorzio Coeso, Firenze
Il saper lavorare in gruppo per i dirigenti di cooperative sociali.
Scuola Interregionale Polizia Locale, Modena
Messa in campo della competenza sociale e del piano collettivo da affiancare alle competenze tecniche e al piano gerarchico, nello sviluppo efficace dei Comandi di Polizia Locale. Decine di giornate formative per comandanti, ispettori e agenti.